800 061 850 (n. verde) - 0823 154 2838 (n. fisso) info@scuoladoceo.it

Corsi regionali accreditati

Preparati facilmente al tuo percorso professionale! Certifica la tua professione con i nostri corsi regionali accreditati (OSA, OSS, REC, OPI, Amministratori di Condominio e tanti altri).
Noi abbiamo la soluzione giusta per te!

Panoramica sui corsi regionali accreditati

I corsi di formazione professionale riconosciuti dalla regione Campania di scuola Doceo hanno l’obiettivo di fornire all’allievo una preparazione idonea ad acquisire competenze professionali (certificati dalla Regione Campania) che abilitano alle attività. Per questa ragione i corsi professionali accreditati rappresentano una rara opportunità, infatti alla fine di ogni singolo corso verrà rilasciata dalla Regione Campania una certificazione attestante la qualifica ottenuta che sarà immediatamente spendibile per l’attività lavorativa autonoma o dipendente scelta.

Tutti i nostri corsi regionali accreditati

Corso Operatore Socio Sanitario Specializzato O.S.S.

OBIETTIVI

Il corso di formazione di Operatore socio-sanitario (OSS) è definito dall’Accordo sancito dalla Conferenza Stato-Regioni nella seduta del 22 febbraio 2001 tra il Ministro della Sanità, il Ministro della Solidarietà, le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano. La Regione Campania ha recepito l’Accordo con D.G.R. n. 3956/2001. L’operatore socio – sanitario (OSS) con questo corso di formazione è in grado di svolgere attività di cura e di assistenza alle persone in condizione di disagio o di non autosufficienza sul piano fisico e/o psichico, al fine di soddisfarne i bisogni primari e favorirne il benessere e l’autonomia, nonché l’integrazione sociale. L’Operatore Socio-Sanitario (OSS), a seguito dell’attestato di qualifica conseguito al termine del corso di formazione professionale regionale, svolge attività indirizzate a soddisfare i bisogni primari della persona, nell’ambito delle proprie aree di competenza, in un contesto sia sociale che sanitario, favorendo il benessere e l’autonomia dell’utente. L’operatore socio sanitario (OSS) svolge la sua attività in collaborazione con gli altri operatori professionali preposti all’assistenza sanitaria e a quella sociale, secondo il criterio del lavoro multi-professionale.

REQUISITI DI ACCESSO

Al corso per Oss è consentito l’accesso a coloro che hanno assolto l’obbligo scolastico e compiuto il 17° anno di età. Al corso è altresì consentito l’accesso agli operatori socio-assistenziali già in possesso del relativo attestato di qualifica (OSA) il cui percorso formativo avrà la durata di 400 ore (160 ore di teoria 40 ore di esercitazioni e 200 ore di tirocinio).

PROGRAMMA

  • Principali tipologie di utenza e problematiche di servizio.
  • Tecniche comunicative e relazionali in rapporto alle diverse condizioni di malattia/disagio e dipendenza, con particolare riferimento alle situazioni di demenza.
  • Strumenti informativi per la registrazione e/o trasmissione di dati.
  • Tecniche e protocolli di intervento e di primo soccorso.
  • Strumenti e tecniche per l’alzata, il trasferimento, la deambulazione.
  • Strumenti e tecniche per l’igiene personale e la vestizione.
  • Strumenti e tecniche per l’assistenza nell’assunzione dei cibi.
  • Principali protocolli e piani di assistenza, anche individualizzati, e loro utilizzo.
  • Caratteristiche e sintomi rilevanti delle principali patologie fisiche e neurologiche.
  • Principi di base della dietoterapia ed igiene degli alimenti.
  • Tecniche di igiene e sicurezza negli ambienti di vita e di cura dell’assistito.
  • Procedure igienico-sanitarie per la composizione e il trasporto della persona in caso di decesso.
  • Tecniche e procedure per la sterilizzazione e decontaminazione degli strumentari e dei presidi sanitari.
  • Principali riferimenti legislativi e normativi per l’attività di cura e di assistenza.
  • Principali tecniche di animazione individuale e di gruppo.
  • La sicurezza sul lavoro: principi generali, aspetti applicativi, regole e modalità di comportamento.
Corso Operatore Socio Sanitario Specializzato O.S.S.S.

OBIETTIVI

Il corso di Operatore socio-sanitario con formazione complementare in assistenza sanitaria (OSSS o 3S), oltre a svolgere tutte le attività tipiche dell’Operatore Socio Sanitario (cfr. la descrizione della figura professionale OSS) coadiuva l’infermiere o l’ostetrica e, in base all’organizzazione dell’unità funzionale di appartenenza e conformemente alle direttive del responsabile dell’assistenza infermieristica od ostetrica o sotto la sua supervisione. L’Operatore socio-sanitario con formazione complementare (OSSS o anche 3S) grazie a questo corso è in grado di eseguire: la somministrazione, per via naturale, della terapia prescritta, terapia intramuscolare e sottocutanea su specifica pianificazione infermieristica, bagni terapeutici, impacchi medicali e frizioni; la rilevazione e l’annotazione di alcuni parametri vitali (frequenza cardiaca, frequenza respiratoria e temperatura) del paziente; raccolta di escrezioni e secrezioni a scopo diagnostico; medicazioni semplici, bendaggi e clisteri; mobilizzazione dei pazienti non autosufficienti per la prevenzione di decubiti e alterazioni cutanee; respirazione artificiale e massaggio cardiaco esterno; cura, lavaggio e preparazione del materiale per la sterilizzazione; pulizia, disinfezione e sterilizzazione delle apparecchiature, delle attrezzature sanitarie e dei dispositivi medici; trasporto del materiale biologico ai fini diagnostici; sorveglianza delle fleboclisi, conformemente alle direttive del responsabile dell’assistenza infermieristica od ostetrica o sotto la sua supervisione. Al corso di Operatore socio-sanitario con formazione complementare in assistenza sanitaria (OSSS o anche 3S) si accede solo con il titolo di OSS.

REQUISITI DI ACCESSO

Al corso per O.S.S.S. (3s) è consentito l’accesso a coloro che sono in possesso del titolo di O.S.S. Operatore Socio Sanitario.

PROGRAMMA

  • Elementi di igiene applicata.
  • Elementi di patologia.
  • Elementi di rischio delle più comuni sindromi da prolungato allettamento e immobilizzazione.
  • Elementi di scienze infermieristiche ostetrico-ginecologiche.
  • Elementi di sterilizzazione.
  • Procedure medico-sanitarie utilizzate nell’assistenza sanitaria di base all’utente.
  • Processi di assistenza infermieristica rivolti a persone malate/disabili.
  • Tecniche per l’approccio di lavoro con malati terminali.
  • Elementi di organizzazione dei servizi socio-sanitari.
  • Metodologie di valutazione interventi in area socio-assistenziale.
  • Procedure medico-sanitarie utilizzate nell’assistenza sanitaria di base all’utente.
  • Processi di assistenza infermieristica rivolti a persone malate/disabili.
  • Tecniche di gestione della relazione di aiuto.
  • Educazione sanitaria.
  • Elementi di assistenza socio-educativa, con particolare riferimento a standard di servizio privati.
  • Educazione alimentare.
  • Elementi di dietoterapia.
  • Elementi di gestione delle capacità residue.
  • Processi di assistenza infermieristica rivolti a persone malate/disabili.
  • Tecniche di riabilitazione.
  • Elementi di igiene personale.
  • Elementi di anatomia e fisiologia del movimento.
  • Elementi di anatomia umana.
  • Elementi di etica nei servizi alla persona.
  • Elementi di igiene applicata.
  • Elementi di patologia.
  • Elementi di rischio delle più comuni sindromi da prolungato allettamento e immobilizzazione.
  • Tecniche di gestione della relazione di aiuto.
  • Elementi di igiene ambientale.
  • Elementi di igiene personale.
  • Elementi di sterilizzazione.
  • Igiene e sanità pubblica.
  • Sicurezza e prevenzione negli ambienti domestici.

Il superamento dell’esame finale comporta il rilascio di un attestato riconosciuto dalla Regione Campania e valido a livello Nazionale ed Europeo (anche per concorsi pubblici) ai sensi della legge 845/78 art. 14.

Corso R.E.C. Requisito Professionale per il Commercio

OBIETTIVI

Acquisizione requisito professionale per il commercio nel settore alimentare (D.lgs. 114/98) e somministrazione al pubblico di alimenti e bevande (L. 287/91) (SAB). L’obiettivo del corso di formazione professionale REC (detto anche SAB) è quello di formare i futuri Operatori commerciali nel “settore alimentare” ai fini dell’acquisizione del titolo professionale obbligatorio affinché il Comune ove si intende avviare tale attività, rilasci l’autorizzazione amministrativa meglio conosciuta come licenza. Il corso di formazione professionale REC intende fornire ai futuri operatori commerciali le conoscenze di base della legislazione sociale, commerciale, fiscale e penale, nonché nozioni sulle norme di igiene e sicurezza. Inoltre vengono fornite nozioni relative alle tecniche di vendita e conoscenze di merceologia. Tale corso di formazione professionale risponde alle disposizioni di legge, nello specifico al D.lgs. 114/98 al Decreto Legislativo 26 marzo 2010, n.59 e della L.287/91 riguardante il requisito professionale del commercio settore alimentare e la somministrazione al pubblico di alimenti e bevande (SAB).

REQUISITI DI ACCESSO

Licenza di Scuola Media Inferiore.

PROGRAMMA

  • Legislazione sociale
  • Legislazione fiscale
  • Igiene e sicurezza
  • Amministrazione e contabilità
  • Legislazione commerciale
  • Tecniche di vendita
  • Legislazione penale
  • Merceologia
  • Stage
  • Merceologia Stage

Il superamento dell’esame finale comporta il rilascio di un attestato riconosciuto dalla Regione Campania e valido a livello Nazionale ed Europeo (anche per concorsi pubblici) ai sensi della legge 845/78 art. 14.

Corso Addetto Gestione Condomini

OBIETTIVI

Il percorso formativo ha come obiettivo la creazione di figure professionali dotati delle capacità gestionali idonee a ricoprire la posizione di amministratore di condominio. Il formato pertanto sarà in grado di intervenire consapevolmente nelle problematiche che sorgono nella vita condominiale, svolgendo in maniera impeccabile le più svariate attività che vanno dai rapporti col portierato alla gestione del conto corrente condominiale e all’effettuazione degli adempimenti previsti dalla legge. A completamento del profilo, il formato acquisirà efficaci doti di comunicazione, capacità organizzative e di problem solving.

REQUISITI DI ACCESSO

Diploma di Scuola Media Superiore.

Il superamento dell’esame finale comporta il rilascio di un attestato riconosciuto dalla Regione Campania e valido a livello Nazionale ed Europeo (anche per concorsi pubblici) ai sensi della legge 845/78 art. 14.

Educatore per l’Infanzia (EPI / ex OPI)

Il corso è valido per concorsi pubblici.

OBIETTIVI

La nuova figura dell’Educatore per l’Infanzia (EPI / ex OPI) ben si adatta alla condizione infantile della società contemporanea nella quale si rende sempre più necessaria un’azione educativa nel contesto dei servizi, con particolare riguardo per la prima infanzia e per tutte le condizioni di marginalità, disagio e bisogno di integrazione. L’Educatore per l’Infanzia (EPI / ex OPI) opera negli asili nido, in centri di gioco, in comunità infantili, in centri di accoglienza per le famiglie, cercando di sviluppare le potenzialità di crescita e le abilità inespresse del bambino, servendosi di attività ludico-ricreative, materiali pedagogici-educativi, iniziative culturali ed interventi di animazione.
Diventare Educatore per l’Infanzia (EPI / ex OPI) è una vocazione! L’Educatore per l’Infanzia possiede un’attenta sensibilità nel captare le necessità dei bambini; ha un forte senso di responsabilità che la professione impone; impara a comunicare con il linguaggio del bambino per gestire la relazione con questi piccoli utenti.
L’Educatore per l’Infanzia (EPI / ex OPI) stimola le capacità espressive e psico-motorie del bambino, progetta la strutturazione degli spazi e dei tempi di gioco, realizza interventi di animazione e, ultimo aspetto, non meno importante, gestisce i rapporti tra struttura e famiglia come sostegno alla genitorialità.

REQUISITI DI ACCESSO

Diploma di scuola superiore.

PROGRAMMA

  • Analisi ed interpretazione dei bisogni del bambino: promuovere il benessere psicologico e relazionale.
  • Progettare, organizzare e realizzare percorsi idonei ad attivare e sviluppare la capacità creativa e relazionale dei bambini.
  • Tecniche di animazione individuale e di gruppo.
  • Promuovere il senso di appartenenza ad una comunità di soggetti, famiglia, scuola, centri ricreativi ed aggregativi.
  • Elementi di informatica e tecniche di comunicazione sociale e di comunicazione multimediale.
  • Tecniche di conduzione dei gruppi e della gestione dei conflitti.
  • Tecniche di primo soccorso e gestione emergenze.
  • Diritti del bambino a livello nazionale ed internazionale.
  • Sicurezza sul lavoro.
  • Attività esperienziali (role playing).
  • Esercitazioni nozionistiche (test, quiz).
  • Esercitazioni cognitive (casi/studio, simulazioni).
  • Attività laboratoriali.
  • Tirocinio.

Il superamento dell’esame finale comporta il rilascio di un attestato riconosciuto dalla Regione Campania e valido a livello Nazionale ed Europeo (anche per concorsi pubblici) ai sensi della legge 845/78 art. 14.

Tecnico coordinatore amministrativo

Vale come punteggio per i Concorsi Pubblici.

OBIETTIVI

Il Tecnico coordinatore amministrativo svolge attività lavorativa che richiede conoscenza della normativa vigente in materia amministrativa nonché delle procedure amministrativo-contabili che prevedono l’utilizzo di procedure informatiche. Il Tecnico coordinatore amministrativo ha autonomia operativa nella definizione e nell’esecuzione degli atti a carattere amministrativo, contabile di ragioneria e di economato, nell’ambito delle direttive ricevute dal Direttore dei servizi generali ed amministrativi.
In tale ambito il Tecnico coordinatore amministrativo svolge attività di coordinamento di più addetti inseriti in settori o aree omogenee; attività di supporto amministrativo alla progettazione e realizzazione di iniziative didattiche; attività direttamente connessa alla gestione informatizzata dei servizi di segreteria; attività di vicariato e collaborazione diretta con il Direttore e in caso di assenza lo sostituisce. Il Tecnico coordinatore amministrativo svolge anche attività inerente ai servizi di biblioteca e al controllo delle relative giacenze e dello stato di conservazione del materiale librario e alla catalogazione, può essere addetto al coordinamento dei servizi di gestione della biblioteca stessa.

REQUISITI DI ACCESSO

Licenza di Scuola Media Inferiore.

PROGRAMMA

  • Elementi di amministrazione aziendale
  • Elementi di contabilità aziendale
  • Elementi di economia aziendale
  • Elementi di ragioneria
  • Elementi di diritto amministrativo
  • Elementi di diritto pubblico
  • Elementi di diritto privato
  • Principali prodotti di office automation
  • Procedure di archiviazione dati
  • Sistemi di archiviazione dati
  • Sistemi di posta elettronica
  • Tecniche di ricerca informazioni su internet
  • Tecniche per il back up dei dati
  • Direttive strategiche aziendali
  • Diritto societario
  • Elementi di amministrazione aziendale
  • Elementi di contabilità privata e pubblica
  • Il regolamento di contabilità
  • La contabilità finanziaria, gestionale e patrimoniale
  • L’attività negoziale delle istituzioni (Convenzioni, contratti, accordi di programma, accordi di rete, protocolli d’intesa)
  • Elementi di gestione d’impresa
  • Elementi di gestione delle risorse umane
  • Gestione contabile-fiscali di operazioni di trasformazione, fusione, conferimento d’impresa
  • Normativa fiscale e tributaria
  • Principi di contabilità generale
  • Principi e metodi del controllo di gestione
  • Ragioneria
  • Scienza delle finanze
  • Tecniche di coordinamento e gestione di team
  • Tecniche di pianificazione di attività
  • La sicurezza sul lavoro: regole e modalità di comportamento (generali e specifiche)
  • Metodologie di progettazione e implementazione di progetti
  • Principi comuni e aspetti applicativi della legislazione vigente in materia di sicurezza
  • Strumenti e tecniche di gestione di un budget
  • Tecniche di monitoraggio di progetto
  • Tecniche di comunicazione e relazione con il cliente
  • Tecniche di gestione dei gruppi
  • Strumenti e tecniche di gestione di un budget
  • Principali strumenti e tecniche di contabilità e rendiconto
  • Metodologie di progettazione e implementazione di progetti
  • Fasi, sviluppo e struttura di progetto
  • Principi di psicologia dei gruppi sociali
  • Biblioteconomia
  • Tecniche di comunicazione e relazione con gli utenti
  • La qualità nell’orientamento all’utente
  • Metodi e tecniche di catalogazione
  • Il Servizio Bibliotecario Nazionale
  • Programmi ed applicativi informatici di gestione e consultazione del patrimonio documentario

Il superamento dell’esame finale comporta il rilascio di un attestato riconosciuto dalla Regione Campania e valido a livello Nazionale ed Europeo (anche per concorsi pubblici) ai sensi della legge 845/78 art. 14.

Operatore dell’assistenza educativa ai disabili

Vale come punteggio per i Concorsi Pubblici.

OBIETTIVI

L’operatore dell’assistenza educativa ai disabili svolge attività di assistenza collegate alle attività socio-educative per disabili, supportando gli educatori nella realizzazione di laboratori didattico – creativi, e nella preparazione di materiali educativi e di gioco, nell’accompagnamento e nella cura dei bisogni fondamentali (vestizione, pulizia, igiene, ecc.) e di sicurezza del disabile.
L’operatore dell’assistenza educativa ai disabili può lavorare con contratto di lavoro dipendente o come lavoratore autonomo con contratti di collaborazione presso strutture pubbliche e private che erogano servizi socio educativi per disabili, assumendosi la responsabilità dei propri compiti.
Nello svolgimento del suo lavoro, l’operatore dell’assistenza educativa ai disabili si raccorda con il personale educatore.

REQUISITI DI ACCESSO

Licenza di Scuola Media Inferiore.

PROGRAMMA

Tecniche di base di rappresentazione e drammatizzazione.
Tecniche di bricolage creativo.
Tecniche di base di atelier psicomotorio creativo.
Tecniche di base di atelier grafico pittorico creativo.
Tecniche di base di atelier creativo multimediale.
Tecniche di base di atelier creativo del suono e della musica.
Sicurezza sul lavoro: regole e modalità di comportamento generali e specifiche · normative in materia di salute e sicurezza sul lavoro.
Metodologie dell’educazione motoria ed espressiva.
Elementi di metodologia del gioco e dell’animazione.
Dinamiche di gruppo.
Caratteristiche e impiego creativo di materiali poveri e/o di riciclo.
Caratteristiche e impiego creativo di materiali da manipolazione.
Principi comuni e aspetti applicativi della legislazione vigente in materia di sicurezza.
Metodi e pratiche dell’intervento educativo.
Elementi di pedagogia generale ed educazione degli adulti e dei disabili.
Normativa sulla disabilità.
Classificazioni e caratteristiche delle diverse tipologie di disabilità.
Nozioni di primo soccorso.
Norme di sicurezza e prevenzione.
Tecniche per supportare movimenti e spostamenti (movimenti nel letto, alzata, deambulazione, seduta).
Tecniche per la pulizia e l’igiene parziale e/o totale dell’utente.
Tecniche di vestizione.
Strumenti e tecniche di supporto per la somministrazione di cibi a soggetti non autosufficienti.
Prodotti, strumenti e tecniche per la pulizia e l’igiene degli ambienti.
Procedure per l’approntamento e la somministrazione dei farmaci (che non prevedano competenze specifiche).
Elementi di igiene e profilassi.
Elementi di anatomia e fisiologia umana.
Caratteristiche e funzionamento di ausili per lo spostamento della persona.
Norme di comportamento per i diversi casi di emergenza.
Normativa in materia di salute e sicurezza sul lavoro.
Elementi di psicologia.

Il superamento dell’esame finale comporta il rilascio di un attestato riconosciuto dalla Regione Campania e valido a livello Nazionale ed Europeo (anche per concorsi pubblici) ai sensi della legge 845/78 art. 14.

Richiedi informazioni